Questo gioco di luce, finisce nelle tenebre!

Una proiezione satanica sulla cupola del Duomo di Berlino.

Il Duomo di Berlino, Cattedrale della Chiesa Evangelica Luterana, illuminato durante il Festival of Lights 2016 a confronto con una riproduzione del Bafometto.
Il Duomo di Berlino, Cattedrale della Chiesa Evangelica Luterana, illuminato durante il Festival of Lights 2016 a confronto con una riproduzione del Bafometto.

Forse qualche Angelo Custode ha scongiurato agli italiani navigatori internet del motore di ricerca BING un giorno intero di visione di una immagine satanica. Vediamo perché …

Alla foto del Duomo di Berlino illuminato durante il recente Festival of Lights 2016 ho affiancato, per confronto, il soggetto che ritengo sia stato nascosto nella grafica proiettata. E il risultato è impresssionante!

La foto (ovviamente senza il soggetto del mio confronto) è apparsa almeno in Giappone sulla home page del noto motore di ricerca Microsoft BING del 8 ottobre 2016 (ma non so se sia stata selezionata anche per altri paesi del resto del mondo).

Scheda di BING sulla foto del Duomo di Berlino illuminato durante il Festival of Lights 2016
Scheda di BING sulla foto del Duomo di Berlino illuminato durante il Festival of Lights 2016

Da appassionato di fotografia uso la ricerca con BING come alternativa a Google anche per ammirare una nuova foto di sfondo ogni giorno; stavo consultando l’Archivio delle Homepage di Microsoft BING e per l’8 ottobre c’era un’immagine di Bing diversa da quella proposta in Italia; a prima vista sembrava una composizione geometrica senza particolare significato ma poi, dopo aver letto che questo festival dura 10 giorni ed è previsto il continuo avvicendarsi delle proiezioni di luci ed immagini su tutti i principali monumenti della città, ho percepito qualcosa che stonava. Non è stato come la visione delle foto del discusso evento Fiat Lux a Roma, nel dicembre 2015, durante la proiezione delle immagini sulla cupoola di San Pietro in Vaticano, di certo non blasfeme; qui, invece, mi sono ricordato di una immagine di un sito impegnato contro l’occultismo ed i messaggi subliminali e satanici che avevo visitato non molto tempo fa, ed allora è risultato tutto subito chiaro!

Il BAFOMETTO sulla cupola di una Chiesa Cristiana

Il Baphomet di Levi
Il Baphomet di Levi

Qui si è voluto proiettare sulla cupola della chiesa un’immagine satanica, seppure molto stilizzata, che rappresenta il BAFOMETTO, un simbolo molto noto nell’occultismo, in certa massoneria e nel satanismo, come riportato dal sito da cui ho prelevato l’immagine di confronto, che è il Centro Culturale San Giorgio, (di cui consiglio la lettura, per i contenuti altamente istruttivi) e che ha realizzato una specifica ed ampia pagina proprio sul soggetto del Bafometto.

Confontando diversi particolari si noteranno evidenti similitudini e si comprenderà bene che per ottenere il risultato di questa composizione ci sia dietro un meticoloso, lungo e specifico lavoro concettuale, progettuale e grafico.

Mettiamo le immagini a confronto

  1. La forma generale del corpo stilizzato tramite forme geometrice richiama quella del Bafometto.
  2. Il cerchio del lucernario inferiore dela cupola coincide con il simbolo rotondo al centro del corpo del Bafometto.
  3. Il cerchio del lucernario superiore coincide con la testa del Bafometto.
  4. Il riquadro giallo sopra la testa della figura sulla cupola, richiama la stella in fronte al Bafometto.
  5. La disposizione delle figure centrali proiettate sulla cupola del duomo richiama braccia e gambe del Bafometto.
  6. I triangoli dell’immagine sono posizionati esattamente come le ali del Bafometto.
  7. Nonostante il taglio della foto della guglia sulla sommità del duomo, si nota una analogia con la fiamma in testa e le corna del Bafometto.

La considerazione finale non può quindi che essere che la costruzione di tale immagine sia INTENZIONALE.

Ma c’è un altro effetto da considerare: l’effetto SUBLIMINALE; quando cioè l’immagine non viene colta immediatamente, lascia comunque un ricordo latente che può poi riaffiorare oppure far attivare reazioni inconsce. Ma quale è stato lo scopo?

L’intento è quello di sormontare la figura di Cristo

Ma l’intento principale è stato sicuramente quello di far soprastare la figura del bafometto a quella della statua di Cristo, che, in questo modo, è rimasta sottostante, e in generale, alla chiesa, se non alla Chiesa. Questo è evidente dalla composizione finale delle immagini.

Questa forma di “arte” non ha nulla di buono e, con la scusa di fornire uno spettacolo, sono state inserite, come di recente è già successso (si veda l’inaugurazione con rito satanico del traforo del San Gottardo), forme di devozione satanica mascherate da evento pubblico, mondano, gratuito ed anzi, qui anche fonte di divertimento per un pubblico di bambini.

Ma confidiamo, perché sappiamo già tutti che le forze del male “NON PRAEVALEBUNT”

Nonostante, quindi, la profusione di denaro pubblico messo a disposizione dalla politica per tutte queste scenografie sataniche, per questo spreco propagandistico di questi “artisti” che creano messaggi più o meno nascosti, se non ormai sfacciatamente palesi in molti casi, l’unica cosa da tenere sempre in mente, oltre ad essere vigili e a contribuire informando il prossimo di tutte queste trappole disseminate lungo il nostro percorso, che le forze del male “NON PRAEVALEBUNT”, cioè NON PREVARRANNO!


Fonte: Immagine originale completa 1920×1080 pubblicata da BING Giappone il 06/10/2016

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*