Burocrazia, pure per le bollette a rate

Riparte la fatturazione dei servizi LUCE e GAS per moltissimi marchigiani; dopo l’agevolazione della dilazione e delle tariffe scontate anche a me sono da poco arrivati i bollettini per pagare la fattura di conguaglio del GAS da parte della Prometeo suddivisa in 36 comode rate bimestrali, a partire da questo 18 giugno 2018. Ma forse una certa dose di burocrazia “privata” potrà complicare le cose!

Dato che la banca Monte dei Paschi di Siena è indicata nella fattura come convenzionata per l’incasso senza commissioni, perché pagarle (18 volte) andando altrove? E già ieri che avevo del tempo, mi sono recato alla filiale di questa banca qui da me a Tolentino … ma di tempo ne è occorso circa 50 minuti!

Appena entrato ho fatto 10 min. di fila allo sportello Pagamento Utenze, con 4 o 5 persone prima di me; poi l’operatrice, già a conoscenza delle procedure, mi ha chiesto se avessi mai fatto operazioni presso quella banca e se fossi stato mai “censito”; non essendolo, mi ha informato che dovevo andare alla postazione di fianco perché, da non molto tempo, occorre che ogni cliente sia “censito” anche solo per poter pagare dei semplici bollettini postali. Mi metto in fila, 2 persone prima di me, ognuno per la stessa procedura, presentando all’operatore Codice Fiscale e Carta di Identità, stampa del modulo, firma per la privacy, ecc. e per quando ho fatto anch’io altri 20 minuti se ne sono andati.

Torno, in coda, allo sportello utenze, con 6 persone in coda e dopo 10 / 15 minuti minuti ne avevo smaltite la metà e 2 se ne erano aggiunte. Allora la cassiera mi individua di nuovo e faccio presente che ero già passato e, dopo un altro cliente mi fa pagare il bollettino.

Alcuni utenti si sono infatti messi a discutere del fatto che alle Poste non sono chiesti documenti o “censimenti” per pagare un normale bollettino, con commenti del tipo: “Ma i soldi li veniamo a portare, mica a chiedere!” eppure la burocrazia, anche di una banca privata, richiede questo (o non sarà un’operazione di marketing per acquisire clienti, al solo costo dell’abbuono delle spese di incasso dei bollettini?).

Insomma, per quando sono uscito sono passati 50 minuti. All’incirca 10 / 15 persone servite. E mancano ancora 6 gg alla scadenza. E mi chiedo: ma il giorno 18 quante centinaia di utenti si presenteranno senza sapere che, non essendo clienti “censiti” occorrerà molto tempo per fare l’operazione? Molto probabilmente si creeranno lunghe code e, forse, non tutti riusciranno a pagare in tempo la prima scadenza! Cosa farà la Banca? Terrà aperti gli sportelli oltre l’orario?

Sulla fattura la dicitura è chiarissima, come riportato a pagina 6:

“La bolletta deve essere pagata entro la data di scadenza.”

Ed allora che faranno gli utenti? Rinunceranno all’opzione “commissioni zero” ed andranno alle Poste o altrove?

Insomma, tra 6 giorni vedrò, qui a Tolentino, ma immagino, ovunque nella Provincia di Macerata e nelle zone servite dalla Prometeo, se sorgerà un piccolo caso (o caos) all’italiana!

One thought on “Burocrazia, pure per le bollette a rate

Rispondi